il Calzone di Pasqua

i

Giovedì Santo, giorno di visita a tutte le Chiese cittadine per ammirare i “Sepolcri“, sono chiamati così gli altari addobbati in attesa del Venerdì Santo. Questa usanza viene da Castellaneta, in provincia di Taranto, da dove proviene anche la ricetta di oggi, il  Calzone di Cipolla o Calzone di Pasqua.

Una pizza rustica molto saporita a base di Cipollotto o Sponzale.

Per un impasto, sufficiente a 4/6 persone abbiamo bisogno di:

– 300 gr di Semola Rimacinata di grano duro Senatore Cappelli
– 5 cucchiai di olio
– 1 bicchiere di latte
– 1 cucchiaino da caffè raso di sale
– 1 bustina di lievito per pizze salate

Ingredienti per il ripieno:
– 1 kg di cipollotti o sponzale
Olio q.b.
Olive, capperi, acciughe a piacere

1: Prepariamo il Ripieno

Pulire i cipollotti, tagliarli mettendoli in un tegame antiaderente con abbondante olio di oliva. Farli cucinare a fuoco lento fino a quando non sono completamente cotte; A cottura ultimata, aggiungere e mescolare accuratamente olive, acciughe, capperi a piacere.

2: Prepariamo l’impasto

Impastare la semola con olio, latte e sale; aggiungere da ultimo il lievito, avendo cura di amalgamarlo bene.

Stendere la pasta con matterello per un’altezza massima di mezzo centimetro. Disporla in un tegame unto di olio, facendo attenzione a ricoprire anche i lati di tegami.

3: Unire il tutto

Distribuire uniformemente il ripieno, e quindi ricoprire con un altro strato di pasta, unendolo ai bordi di pasta lasciata precendentemente ai lati del tegame.

Forare con i rebbi di una forchetta la superficie della pastaInformare In forno caldo a 190°C fino a quando la superficie del calzone non apparirà dorata.

 

Buon Appetito e Buona Pasqua da Granocappelli.it


About the author

Granocappelli.it

Aggiungi Commento

Articoli recenti

Categorie