Orecchiette Granocappelli.it

Le Orecchiette del Senatore Cappelli

Una nostra amica ci ha inviato le stupende foto delle sapienti mani della Nonna, intente a preparare le sacrosante orecchiette domenicali.

La domenica, due cose non possono mancare dalla tavola dei pugliesi: le orecchiette (in ogni loro variante) e il vassoio di “Paste alla Crema” (i pasticcini da gustare a fine pranzo).

La ricetta base della pasta è la solita:

per 4 persone

– 400 grammi di Semola Rimacinata Senatore Cappelli

– Sale

– Olio extravergine di oliva

– Acqua

Passaggi:

Create, con la Senatore Cappelli, una fontana sul vostro tavoliere, aprendo con un cucchiaio, o con le mani a cuppino, il “cratere” centrale.

Ora aggiungete un po di sale all’impasto e anche un goccio d’olio extra vergine di oliva, per farlo diventare più lavorabile.

Versate, poco alla volta l‘acqua tiepida ed iniziate a lavorare l’impasto: inizialmente l’impasto sarà poroso, ma andando avanti con la lavorazione e aggiungendo,  solo  se necessario altra acqua, l’impasto diventerà sempre più liscio ed omogeneo.

Formate con l’impasto una palla e lasciatela riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

Dopo 30 minuti iniziamo a dare forma alle orecchiette:

prendete un po di pasta e lavoratela in maniera tale da formare un serpentello.

Ora, con un gesto tanto antico quanto impossibile da spiegare in un blog, con la punta del coltello mozzate la “testa” del serpentello, qui ora avviene la magia che trasforma un quadratino di pasta in un orecchietta.

 

Se volete davvero imparare a fare le orecchiette, questo è il momento giusto di chiamare vostra nonna, zia, o la vostra anziana vicina di casa, e con un pacco di Semola Rimacinata di Granocappelli.it sotto il braccio, andare da loro e implorarle di spiegarvi il segreto della “dell’orecchietta”.