Radici Nel Cemento

Pane al pane

  • blog

Mangiare Bio significa mangiare per davvero, è l’insegnamento di Stefano Belotti, che è riuscito ad andare oltre i metodi di coltivazione Biologici, arrivando alla Biodinamica.

Dice Bellotti in un intervista di Jonathan Nossiter per Internazionale.it: “Una volta, quando una persona mangiava pane, mangiava pane. La gente poteva sopravvivere mangiando quasi soltanto pane, perché conteneva quasi tutto di cui l’uomo ha bisogno. Oggi invece la maggior parte del pane che mangiamo è completamente inutile dal punto di vista alimentare”;

e spiega il perchè con un interessante osservazione che parte dalle radici di qualsiasi pianta

il rapporto tra le radici di una pianta e il terreno può aiutarci a capire la vera natura della politica globale:

“Se coltivata naturalmente, secondo i veri metodi biologici, una singola pianta di grano produrrà radici primarie che affondano nel terreno fino a 12 metri con circa cinque chilometri di filamenti radicali”, spiega Bellotti. “La stessa pianta, coltivata seguendo le pratiche industriali dell’agrochimica, in un terreno che riceve erbicidi, pesticidi e fungicidi tossici (come accade nel 99 per cento dei casi in tutto il mondo) penetra nel suolo tra i 5 e 10 centimetri e produce poche centinaia di metri di filamenti radicali. Abbiamo una riduzione di cento volte.”

Mangiare Bio è un modo per aiutare se stessi, per aiutare l’ambiente, ma anche per collaborare alla realizzazione di un idea.

Granocappelli.it, come Stefano Belotti, crede nell’idea di un mondo sostenibile partendo da un‘agricoltura che ha rispetto della terra e non miri solo a impoverirla.

Leggete l’intervista completa a Stefano Belotti.